Fanghi termali (peloides): dal 1 a 3 luglio 2015 il IV Congreso Iberoamericano

La Sociedad Española de Peloides Termales (SEPETER), la Sociedad Iberoamericana de Peloides e il Centro termale Caldas de Boi, in provincia di Lleida, città spagnola di 140 mila abitanti, situata nella comunità autonom...

Termalismo internazionale: le Terme ripartono da Mosca

La direzione generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha siglato una partnership con il Ministero della Salute russo per il rilancio del termalismo a livello internazionale.L'accordo è stato raggiunto n...

Montecatini Terme nella Tentative list dell’Unesco

L'Unesco sta valutando in questi giorni le diverse candidature transnazionali delle maggiori città termali europee. In questa "tentative list" , unica città termale italiana presa in considerazione è Montecatini Terme,...

Terme della Fratta: 4 Seminari nel 2015 su Alimentazione e Benessere

Con l'ultimo incontro di sabato 18 aprile si chiuderà "Saluterme", il ciclo per il 2015 di 4 Seminari su "Alimentazione e Benessere", organizzati dal Grand Hotel Terme della Fratta "per far conoscere – come si sottolin...

Terme di Boario: un Centro di eccellenza contro il Parkinson

Ancora non è stata scoperta una cura efficace per guarire dal Parkinson, la malattia neurovegetativa caratterizzata da tremori e acinesia (cioè riduzione dei movimenti). Ma alle Terme di Boario, dove ha sede l'"Europea...

Terme delle Marche: il 10 e 11 aprile convegno a Portonovo (AN)

Venerdì 10 e sabato 11 aprile 2015 a Portonovo (AN), presso l'Auditorium dell'Hotel La Fonte si è svolto un convegno in cui sono state presentate le caratteristiche delle acque ed i luoghi che le Marche offrono sullo sca...

  • Fanghi termali (peloides): dal 1 a 3 luglio 2015 il IV Congreso Iberoamericano

    Venerdì 17 Aprile 2015 16:10
  • Termalismo internazionale: le Terme ripartono da Mosca

    Venerdì 17 Aprile 2015 11:56
  • Montecatini Terme nella Tentative list dell’Unesco

    Martedì 14 Aprile 2015 16:25
  • Terme della Fratta: 4 Seminari nel 2015 su Alimentazione e Benessere

    Venerdì 03 Aprile 2015 11:52
  • Terme di Boario: un Centro di eccellenza contro il Parkinson

    Venerdì 03 Aprile 2015 11:50
  • Terme delle Marche: il 10 e 11 aprile convegno a Portonovo (AN)

    Mercoledì 01 Aprile 2015 16:40

AQUA 2015: dal 13 al 18 settembre a Roma il Congresso dell’International Association of Hydrogeologist

Il Comitato Italiano della International Association of  Hydrogeologists (IAH - Associazione Internazionale degli  Idrogeologi che vanta più di 4000 iscritti), ha avuto incarico, dall’International Council dell’associazione, di organizzare in Italia il Congresso che ogni anno riunisce circa un migliaio di partecipanti per presentare le ultime novità della ricerca idrogeologica nel mondo e discutere di “acqua sotterranea”, bene fondamentale per lo sviluppo della Società.

Quest’anno il  Congresso AQUA2015 si svolgerà a Roma, dal 13 al 18 settembre 2015, presso il  Centro Angelicum della Pontificia Università San Tommaso D’Aquino,  nel cuore della capitale.

Il tema portante del Congresso (“Back to the future”) è stato scelto mutuandolo da una nota pellicola cinematografica per collegare passato e futuro della idrogeologia, relazionando l’insegnamento che deriva dalla ricca storia in materia di acqua della Roma Imperiale con le sfide future nella ricerca idrogeologica, tra le quali, per esempio, la continua e pressante richiesta di nuove risorse idriche per le popolazioni. In questo contesto, gli organizzatori hanno richiesto la collaborazione fattiva della FAO.

In questo quadro si innestano idealmente anche le Terme, il cui patrimonio unico di risorse ha sempre rappresentato, sin dall’epoca romana, uno dei fattori propulsivi per lo sviluppo delle comunità e che oggi, anche grazie allo costante e continua ricerca medico scientifica in ambito termale portata avanti dalla FoRST – la Federazione Italiana per la ricerca Scientifica Termale, rappresentano sempre più una garanzia curativa e di benessere di assoluta eccellenza.

Nell’ambito del tema generale del Congresso, sono previste le seguenti principali sessioni:

  • uso sostenibile delle risorse idriche sotterranee;
  • acque sotterranee – acque superficiali: una visione integrata;
  • il bilancio idrogeologico dalla ricarica al recapito;
  • Idrogeologia dei contaminanti e delle aree urbane;
  • gestione delle risorse idriche sotterranee nelle aree costiere;
  • tecniche e tecnologie per l’acquisizione e l’elaborazione dei dati idrogeologici.

La partecipazione di scienziati e tecnici provenienti da tutto il mondo, unita alla presenza di key-note speaker di  risonanza internazionale, “sarà garanzia – sottolinea un comunicato -  dell’alto livello della manifestazione e occasione unica per la crescita culturale e l’aggiornamento scientifico e tecnologico”. Nell’intento degli organizzatori, l’evento “sarà anche un’opportunità per attivare network di collaborazione tra il mondo della ricerca, aziende ed enti di monitoraggio e controllo del territorio, con la finalità di fornire soluzioni alle crescenti e variegate sfide che la protezione e gestione della risorsa idrica pone, sia nel mondo tecnologicamente avanzato sia nei paesi in via di sviluppo, coinvolgendo anche le Organizzazioni Non Governative”.

È intenzione del Comitato Organizzatore promuovere l'evento non solo nell'ambito della comunità scientifica ma anche coinvolgendo Istituzioni Nazionali e Internazionali, Organi di Governo, Agenzie Pubbliche, Aziende Private, Società di Consulenza, Rappresentanti del mondo professionale geologico, ingegneristico e ambientale, in modo da stimolare proficue interrelazioni che possano avere a breve e medio termine ricadute sul tema "acqua”. Sarà pertanto possibile inserire nel programma l’organizzazione di tavole rotonde e dibattiti su temi specifici d’interesse, anche su proposta di enti o aziende.

Fanghi termali (peloides): dal 1 a 3 luglio 2015 il IV Congreso Iberoamericano

News

Venerdì 17 Aprile 2015 16:10

alt

La Sociedad Española de Peloides Termales (SEPETER), la Sociedad Iberoamericana de Peloides e il Centro termale Caldas de Boi, in provincia di Lleida, città spagnola di 140 mila abitanti, situata nella comunità autonoma della Catalogna, hanno reso noto che il IV Congresso Iberoamericano in tema di fangoterapia si terrà dal 1 al 3 luglio nei locali del Centro termale Caldas De Boi, a 1500 metri di altezza, conosciuto per le sue acque e fanghi termali curativi e per l'ambiente naturale in cui si trova, circondato da laghi, fiumi e cascate d'acqua.

Francisco Maraver, stimato termalista anche a livello internazionale e tra i promotori del Congresso, ha reso noto che i lavori della prossima sessione si articoleranno, tra gli altri, sui seguenti temi:

• Natura dei fanghi termali e loro componenti biologici

• Materia organica presente nei fanghi

• Preparazione dei fanghi e loro processo di maturazione

• Validazione scientifica dei benefici della fangoterapia

• Uso in medicina dei fanghi nei loro diversi stadi di sviluppo

• Fanghi termali in dermocosmetica

 

http://www.cibapboi2015.com/

 

Termalismo internazionale: le Terme ripartono da Mosca

News

Venerdì 17 Aprile 2015 11:56

alt

La direzione generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha siglato una partnership con il Ministero della Salute russo per il rilancio del termalismo a livello internazionale.
L'accordo è stato raggiunto nel corso del Forum internazionale sul termalismo promosso dal Ministero della Salute della Federazione russa e dall'Istituto di medicina termale e riabilitazione di Mosca in collaborazione con la Federazione mondiale del termalismo e della climatoterapia (Femtec) che si è tenuto nella capitale russa il 18 e 19 marzo scorsi.
Durante il Forum, l'OMS ha riconfermato l'accredito di collaborazione per il periodo 2015-2018 alla Femtec, di cui è presidente Umberto Solimene.
Con oltre 2.500 centri termali, 25 milioni di frequentatori, cinque istituti di cura e ricerca clinica,
La Russia – che conta oltre 2.500 centri termali e cinque Istituti di cura e ricerca clinica - si appresta a valorizzare e rinnovare il proprio patrimonio di strutture terapeutiche, in una visione aggiornata del proprio sistema sanitario.
Il viceministro russo della Salute, Tatiana Ivanova, delegata al settore termale, ha esposto i principi cardine della riforma che sono: ricerca, formazione, prevenzione e riabilitazione. In Russia –dove i frequentatori delle Terme raggiungono i 25 milioni - dovrebbe essere di prossima approvazione una nuova legge sul termalismo, che comprenderà anche le figure professionali associate.
In questa prospettiva svolgerà un ruolo importante la recentissima costituzione a Mosca della Scuola internazionale di formazione per i manager termali da parte di Femtec in collaborazione con l'Accademia russa del turismo, il cui corpo docente è costituito da esperti nei diversi settori provenienti dai Paesi aderenti alla Federazione.
Si è appreso nel corso del Forum, che sono previsti investimenti per oltre 200 milioni di euro in strutture e tecnologie igienico-sanitarie termali, con particolare riferimento ai disabili e sul piano della maggiore disponibilità a vaste categorie sociali che contemplano anche joint venture pubblico-privato. Verrà proposto, in Russia, il lancio di un'Agenzia di Stato per il termalismo, con la creazione di "cluster termali" regionali, idonei anche a favorire il turismo della salute.

Montecatini Terme nella Tentative list dell’Unesco

News

Martedì 14 Aprile 2015 16:25

alt

L'Unesco sta valutando in questi giorni le diverse candidature transnazionali delle maggiori città termali europee. In questa "tentative list" , unica città termale italiana presa in considerazione è Montecatini Terme, anche per la sua storia che affonda le radici nell'antichità ma che si sviluppa nel primo settecento. come ricorda in un'accurata ricostruzione la Gazzetta di Pistoia.
"Già nel primo nucleo, voluto da Pietro Leopoldo – scrive il quotidiano - , si riconoscono gli elementi fondanti del successivo disegno urbano della città termale, cresciuto poi abbastanza razionalmente. La passeggiata di collegamento ai complessi termali – il viale del Tettuccio oggi viale Verdi – diventa subito un segno riconoscibile a livello paesaggistico, quale cono ottico rivolto verso la collina di Montecatini Castello. Nel Novecento è l'opera di Giulio Bernardini che dà un rinnovato volto alla Montecatini dei Bagni. Questi, maturata un'esperienza durante un viaggio di studio nelle maggiori città termali mitteleuropee, riesce a riprendere l'essenza della ville d'eau allora affermata, con i parchi, gli stabilimenti, le industrie, i loggiati, le botteghe, gli edifici per il gioco e lo svago, i villini etc., per poi riproporla, in modo originale, in un ambiente prettamente toscano. E ancora con l'intervento di Ugo Giovannozzi, attraverso la "ricucitura" dei complessi termali, la costruzione di edifici satelliti, come quelli industriali o sportivi, e la realizzazione del Tettuccio divenuto emblema della città, Montecatini precisa meglio la sua identità, ulteriormente definita mediante la realizzazione di architetture indispensabili alla comunità, quali il palazzo municipale, opera di Raffaello Brizzi in collaborazione con Luigi Righetti, oppure la stazione ferroviaria, progettata negli anni Trenta da Angiolo Mazzoni, o la piscina delle Panteraie, realizzata negli anni Cinquanta-Settanta su disegno di Pietro Porcinai, il maggiore paesaggista del secolo, autore anche del giardino pensile al Tettuccio, del museo all'aperto dell'Accademia d'Arte Scalabrino e di alcuni giardini, annessi a residenze private e ad alberghi".
Ma la moderna fortuna delle acque curative di Montecatini Terme prende avvio nella seconda metà dell'Ottocento, a seguito di indagini scientifiche sulle proprietà terapeutiche delle singole fonti. "Se non si fosse assicurata ai villeggianti – precisa Claudia Massi, l'architetto consigliere comunale che, assieme a Beatrice Chelli, segue da anni questo progetto – se non si fosse assicurata una gradevole permanenza in città, ai massimi livelli di confort, in un ambiente elegante, ricco di intrattenimenti e di passeggiate terapeutiche, l'efficacia curativa delle acque non sarebbe forse bastata a rendere grande la Montecatini del Novecento".
"Ne scaturisce – conclude l'architetto - un quadro che è capace di evidenziare quei caratteri di autenticità e di integrità, ancora oggi presenti, che sono il presupposto per l'inserimento di Montecatini nella World Heritage List, in una candidatura transnazionale Unesco delle maggiori città termali europee".

 

Terme della Fratta: 4 Seminari nel 2015 su Alimentazione e Benessere

News

Venerdì 03 Aprile 2015 11:52

alt

Con l'ultimo incontro di sabato 18 aprile si chiuderà "Saluterme", il ciclo per il 2015 di 4 Seminari su "Alimentazione e Benessere", organizzati dal Grand Hotel Terme della Fratta "per far conoscere – come si sottolinea nella locandina dell'evento – il rapporto ideale tra cibo e salute, cure termali e prevenzione".
Il ciclo si è articolato su appuntamenti mensili, a partire dal mese di gennaio, e ha potuto contare sulla collaborazione del Gruppo Macro Edizione, specializzato nella vendita di libri legati ai temi della salute e del benessere.
I relatori sono stati:
a gennaio, Marco Dalboni, esperto di colture biologiche e biodinamiche, che ha parlato sul tema: "Detox e prevenzione con i succhi freschi".
a febbraio, Michele Riefoli, chinesiologo e promotore del metodo Veganic: alimentazione naturale, integrale e consapevole a base vegetale, che ha intrattenuto i partecipanti su "Mangiar sano e naturale".
a marzo, Michela De Petris, medico chirurgo specialista in Scienza dell'alimentazione, che ha illustrato i vantaggi de "La dieta verde per prevenzione e cura".
Il Seminario del prossimo 18 aprile sarà dedicato a "La terapia nutrizionale del Metodo Gerson" e sarà tenuto da Margaret Straus, nipote del grande medico Maz Gerson, da anni impegnata a far conoscere i pregi di questo metodo.
La terapia nutrizionale del Dott. Max Gerson per la guarigione e prevenzione del cancro e di altre malattie "incurabili" è un approccio di fondo al problema delle malattie croniche. Gerson osserva che "ristabilendo il meccanismo risanatore del corpo" (cioè affrontando le carenze e la tossicità che permettono lo sviluppo delle malattie croniche) tutti i sistemi dell'organismo possono venire riportati alla salute.
Si parlerà di: cibi permessi e quelli da evitare – sale – acqua (cloro, fluoro, ecc.) – succhi ed estrattori – erbe e spezie – sostanze chimiche nell'ambiente – tossine nell'abitazione e ambiente di lavoro – disintossicazione e reazioni – clisteri – controllo del dolore – ginnastica – uso degli integratori – earthing, tecnica della messa a terra. E, ovviamente, di molto altro.

Terme di Boario: un Centro di eccellenza contro il Parkinson

News

Venerdì 03 Aprile 2015 11:50

alt

Ancora non è stata scoperta una cura efficace per guarire dal Parkinson, la malattia neurovegetativa caratterizzata da tremori e acinesia (cioè riduzione dei movimenti). Ma alle Terme di Boario, dove ha sede l'"European Parkinson Therapy Centre" (EuPaTh), bastano appena 6 giorni di trattamenti per cominciare a registrare sensibili miglioramenti: assicura Alexander Reed, il direttore del Centro (ormai un'eccellenza anche a livello europeo) che ha scelto per il suo Centro una località collegata al benessere, come le Terme, e non alla malattia.

"Non sono solo le pillole – sottolinea Reed - che fanno la differenza: è il corretto stile di vita, la motivazione e il supporto della famiglia. La ricerca ha evidenziato in maniera chiara come l'esercizio e la terapia motivazionale siano efficaci nel migliorare i sintomi e la qualità della vita".

Non a caso, dunque, il centro è stato fondato in una località termale perché ai pazienti affetti da Parkinson, particolarmente sensibili allo stress, si è voluto offrire un ambiente rilassante dove godere delle bellezze naturali offerte dalla zona; essi possono infatti usufruire di un'entrata gratuita al Parco termale e di un ingresso alla Spa delle Terme. Inoltre le cure Termali (idropinica e di rilassamento) hanno una perfetta sinergia con la terapia erogata dal Centro. Se infatti si considera che due dei disturbi più invalidanti del Parkinson sono la stipsi e la rigidità, si apprezza immediatamente quale sia il beneficio che i pazienti possono trarre dalla cura idropinica e dai trattamenti rilassanti disponibili alle Terme.

Infine – come sanno bene alla Terme Boario - le cure termali costituiscono una piacevole occasione per rilassarsi e riacquistare la forma perduta anche per i familiari dei pazienti che li accompagnano e possono così impiegare in maniera proficua e piacevole il tempo in cui il congiunto è impegnato nelle terapie.

 
 74 visitatori online
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
statuto

Calendario Eventi

Mese precedente Aprile 2015 Prossimo mese
D L M M G V S
week 14 1 2 3 4
week 15 5 6 7 8 9 10 11
week 16 12 13 14 15 16 17 18
week 17 19 20 21 22 23 24 25
week 18 26 27 28 29 30

Confindustria

confindustria

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale

logo forst
logo_EBITERME_def
 
termeecamper
 
terme aperte 2014

Login - Area Riservata

Inserire il proprio nome utente e password, rispettanto i caratteri Maiuscoli/Minuscoli



Webmail

AddThis Social Bookmark Button

Version Iphone

Version Iphone by JoomTouch

Copyright © 2015 Federterme.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.