Terme di Santa Cesarea: verso un tavolo permanente?

News

alt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La necessità che tutte le parti interessate a trovare una soluzione per risolvere la crisi delle Terme di Santa Cesarea, si siedano a uno stesso tavolo e comincino ad affrontare seriamente il problema viene sottolineata dai consiglieri regionali Salvatore Negro e Aurelio Gianfreda.
"Da anni – ricordano i due consiglieri – le Terme di Santa Cesarea vivono un perdurante stato di incertezza a causa della assenza di un piano organico di organizzazione e di ristrutturazione ma anche delle voci che si susseguono sulla possibile privatizzazione di questa società di cui la Regione Puglia è azionista di maggioranza.
"In considerazione di ciò – concludono i consiglieri Negro e Gianfreda – chiediamo con urgenza, l'audizione in IV Commissione dell'Assessore alle attività produttive, del Presidente e dei componenti del Consiglio di Amministrazione, dei rappresentanti del personale e delle Organizzazioni sindacali, dei Soci e Titolari diritti su quote ed azioni, del Sindaco di Santa Cesarea e del Presidente della Provincia di Lecce, al fine, se necessario, di istituire un tavolo permanente che consenta di poter determinare il futuro e lo sviluppo di questa società già da questo nuovo anno".

Archivio News

 322 visitatori online
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
  • Inserzioniste
statuto

Confindustria

confindustria

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale

logo forst
logo_EBITERME_def
 
termeecamper
 

Login - Area Riservata

Inserire il proprio nome utente e password, rispettanto i caratteri Maiuscoli/Minuscoli



Webmail

AddThis Social Bookmark Button

Version Iphone

Version Iphone by JoomTouch

Copyright © 2019 Federterme.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai qui privacy policy.

Ho letto e accetto i cookies di questo sito