Lamezia Terme, nata nel 1968 dalla fusione dei comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia La-mezia, si estende dalle pendici meridionali del monte Reventino fino al golfo di Sant’Eufemia. Il nucleo storico è costituito dall’abitato di Nicastro, prospero sotto i normanni e in età sveva, quando Federico II vi fece costruire il castello in cui fece imprigionare il figlio ribelle Enrico VII. Semidi-strutto dal terremoto del 1638, l’abitato fu più volte devastato dalle piene del torrente Piazza e della fiumara Nicastro. Da visitare la cattedrale, i musei (diocesano, archeologico ed etnografico dei mestieri); dal sito ove si trovano i resti del castello normanno-svevo si può godere di uno splendido panorama.
Le terme.
Le acque della sorgente Caronte tornano alla luce, dopo un percorso sotterraneo, riccamente mineralizzate e a una temperatura di 39 °C. Le loro proprietà curative erano note fin dall’antichità e forse potrebbero essere identificate con le aquae angae dei Romani. Furono apprezzate al tempo dei Normanni e, successivamente, nel XVIII secolo, epoca a cui risale il primo sfruttamento delle acque da parte dei proprietari (la famiglia Castaldi), avallato con nullaosta ministeriale del 1924 per i bagni e in seguito per i fanghi. L’attuale centro, costruito nel 1968 e recentemente potenziato, è dotato di moderne strutture mediche, quali il centro di cura della sordità rinogena (con reparto pediatrico) e quello di riabilitazione funzionale motoria.
Comprende inoltre il centro idroestetico termale “Ci” (trattamenti viso e corpo, fanghi, bagno turco) e la relativa linea cosmetica Caronte Hot Baths con proposte anticellulite, dimagrimento e antietà. L’azienda si avvale di un comitato tecnico-scientifico che promuove anche attività congressuali. L’edificio, moderno e funzionale, ospita dal 2010 il primo Museo d’Impresa del settore; si trova a pochi chilometri dal mare ed è immerso in un vasto parco.
L’acqua.
Caronte. 39 °C solfureo-solfato-alcalino-terrosa-iodico-arsenicale.
Le indicazioni terapeutiche.
Patologie della pelle, dell’apparato locomotore, dell’apparato respiratorio, dell’apparato ginecologico.
Le cure termali.
Aerosol, docce nasali, humage, inalazioni, insufflazioni, irrigazioni gengivali, irrigazioni nasali, politzer crenoterapico, ventilazioni polmonari, bagni terapeutici, idromassaggi, piscina termale, fanghi, irrigazioni vaginali.
Altri trattamenti.
Cosmesi, massaggi, medicina estetica, programmi antistress.

IL TEMPO LIBERO
La Sila. Sila, dal latino silva, selva. Le foreste, che ammantano gli imponenti rilievi di questo grande e selvaggio gruppo montuoso, testimoniano quale meraviglia selvaggia era, ancora un paio di secoli fa, la Calabria: un’immensa foresta chiusa tra due mari, con sorgenti di acque pure provenienti dal cuore più segreto e intimo del bosco. Più scoscesa sul versante tirrenico, più dolce su quello ionico, la Sila è Parco nazionale dal 2002 ed è suddivisa nelle aree della Sila Grande, della Sila Piccola e della Sila Greca. La fauna annovera alcuni animali predatori come il gatto selvatico e il lupo, e, tra i volatili, il capovaccaio, un raro e maestoso avvoltoio con apertura alare che può raggiungere addirittura il metro e mezzo.

CONVENZIONE

CURE BAMBINI

No

PATOLOGIE SPECIFICA

  • osteoartrosi ed altre forme degenerative
  • reumatismi extra articolari
  • sindromi rinosinusitiche-bronchiali croniche
  • bronchiti croniche semplici o accompagnate da componente ostruttiva (con esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato, complicato da insufficienza respiratoria grave o dacuore polmonare cronico)
  • eczema e dermatite atopica (escluse le forme acute vescicolari ed essudative)
  • dermatite seborroica ricorrente
  • sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale e involutiva
  • leucorrea persistente da vaginiti croniche aspecifiche e distrofiche

TRATTAMENTI

  • (ciclo di 12 fanghi e 12 bagni terapeutici) fanghi + bagni terapeutici
  • (ciclo di 12 fanghi e 12 bagni o docce) Fanghi + bagni o docce di annettamento
  • Ciclo di 12 irrigazioni vaginali
  • Cure inalatorie: (inalazioni, nebulizzazioni, aerosol, humage) ciclo di 24 prestazioni

COMUNE

Lamezia Terme

PROVINCIA

Catanzaro

INDIRIZZO

Via Montelungo 4, Lamezia Terme 88046 Caronte CZ

DPCM 24 ottobre restano aperte tutte le terme italiane luoghi sicuri e tutte dotate di presidio sanitario