Situato all’estremità settentrionale della valle Peligna, Popoli è posto in un antico crocevia del Centro Italia appenninico, formato dalle strade che portano verso L’Aquila a nord, lungo la valle del Pescara, all’Adriatico a est, passando per Sulmona, e verso sud alla volta della Campania. Il paese, di origine romana, si costituì nella sua forma che conserva attualmente intorno al X secolo sulle pendici di un’altura dominata da quello che resta del castello Cantelmo. Del periodo medievale si possono ancora ammirare palazzi come la Taverna ducale (XIV secolo), uno degli edifici più singolari dell’architettura civile della regione e, sulla piazza principale, la chiesa di S. Francesco, eretta nel ‘400 su una preesistente costruzione romanica. Una parte del territorio comunale di Popoli è compresa nel Parco nazionale della Maiella, area naturalistica protetta di grande fascino e valore paesaggistico.

Le terme.
L’antico stabilimento idrotermale, inaugurato nel 1857 e divenuto rinomato centro di turismo termale per tutta la seconda metà dell’Ottocento, venne gravemente danneggiato nel corso della seconda guerra mondiale. Solo nel 1998 la società, già responsabile delle Terme di Caramanico, ha realizzato un nuovo impianto, circondato da 60 000 mq di parco e situato non lontano dallo stabilimento ottocentesco. Dalla sorgente De Contra sgorgano copiose acque ad alto grado solfidrometrico, che consentono un buon trattamento di numerose patologie respiratorie, vascolari, del fegato e vie biliari e dermatologiche. Un ruolo di primaria importanza lo gioca la terapia riabilitativa: lo stabilimento è infatti dotato di un’efficiente palestra, di percorsi idrovascolari, di vasche idromassaggio e di una piscina adibita alla idrochinesiterapia.

L’acqua.
De Contra. 13,5 °C solfureo-bicarbonato-calcica.

Le indicazioni terapeutiche.
Patologie circolatorie, del fegato, della pelle, dell’apparato digerente, locomotore, respiratorio.

Le cure termali.
Docce nasali, humage, inalazioni, insufflazioni, irrigazioni nasali, nebulizzazioni, politzer crenoterapico, ventilazioni polmonari, cure idropiniche, bagni terapeutici, idromassaggi, idropercorso, piscina termale, fanghi.

Altri trattamenti.
Acquaticità, chinesiterapia, educazione alla salute, ginnastica respiratoria, idrochinesiterapia, massaggi, riabilitazione, terapie fisiche.

IL TEMPO LIBERO
La Riserva naturale delle Sorgenti del Pescara.
In un’area prossima al paese, le sorgenti del fiume Pescara sono protette da una riserva di grande interesse naturalistico. Nelle acque del fiume prolificano rare piante acquatiche; mentre sulle sue sponde è possibile osservare la tifa maggiore, il carice di sponda, il giaggiolo acquatico. Nel canneto nidificano il porciglione, la folaga e la gallinella d’acqua, mentre nel periodo delle migrazioni l’area è frequentata da marzaiole, fischioni, codoni, aironi cenerini e rossi; tra la fauna ittica si trovano la trota fario, la lampreda di ruscello, il gambero di fiume e lo spinarello.

Le terme.
L’antico stabilimento idrotermale, inaugurato nel 1857 e divenuto rinomato centro di turismo termale per tutta la seconda metà dell’Ottocento, venne gravemente danneggiato nel corso della seconda guerra mondiale. Solo nel 1998 la società, già responsabile delle Terme di Caramanico, ha realizzato un nuovo impianto, circondato da 60 000 mq di parco e situato non lontano dallo stabilimento ottocentesco. Dalla sorgente De Contra sgorgano copiose acque ad alto grado solfidrometrico, che consentono un buon trattamento di numerose patologie respiratorie, vascolari, del fegato e vie biliari e dermatologiche. Un ruolo di primaria importanza lo gioca la terapia riabilitativa: lo stabilimento è infatti dotato di un’efficiente palestra, di percorsi idrovascolari, di vasche idromassaggio e di una piscina adibita alla idrochinesiterapia.

CONVENZIONE

CURE BAMBINI

No

PATOLOGIE SPECIFICA

  • osteoartrosi ed altre forme degenerative
  • reumatismi extra articolari
  • bronchiti croniche semplici o accompagnate da componente ostruttiva (con esclusione dell’asma e dell’enfisema avanzato, complicato da insufficienza respiratoria grave o dacuore polmonare cronico)
  • psoriasi (esclusa la forma pustolosa, eritrodermica)
  • eczema e dermatite atopica (escluse le forme acute vescicolari ed essudative)
  • dermatite seborroica ricorrente
  • rinopatia vasomotoria
  • faringolaringiti croniche
  • sinusiti croniche
  • otiti catarrali croniche
  • otiti croniche purulente non coleostomatose
  • postumi di flebopatie di tipo cronico
  • dispepsia di origine gastroenterica e biliare
  • sindrome dell’intestino irritabile nelle varietà con stipsi

TRATTAMENTI

  • (ciclo di 12 fanghi e 12 bagni terapeutici) fanghi + bagni terapeutici
  • (ciclo di 12 bagni) Bagni per malattie artroreumatiche
  • Cure inalatorie: (inalazioni, nebulizzazioni, aerosol, humage) ciclo di 24 prestazioni

COMUNE

Popoli

PROVINCIA

Pescara

INDIRIZZO

Via F. De Sanctis 14 65026 Popoli PE