Benetutti – nel cuore dell’isola, 87 km dal capoluogo Sassari, 28 da Nuoro – è un centro agropastorale dell’alta valle del Tirso, affacciato da mezza costa sulla catena del Goceano che dà nome al comprensorio. È una zona poco battuta dal grande turismo, come capita a gran parte dell’entroterra sardo, ma non per questo meno interessante: sicuramente è fra le più ricche di testimonianze preistoriche e presenta una rassegna completa di monumenti megalitici – nuraghi, dolmen, domus de janas, tombe di giganti – ambientati in uno scenario d’arcaica bellezza.
Eloquenti anche i segni delle epoche successive – chiese e santuari, castelli e borghi – ma di spicco nel Goceano è soprattutto la natura, con boschi secolari di querce, agrifogli, tassi, perfino cedri e larici alle quote più alte, che il Corpo Forestale ha lodevolmente attrezzato per passeggiate di vario impegno.
Le terme.
Il bacino termale del Goceano è formato da vari affioramenti di acqua solfureosalso-bromo-iodica a 41 °C che gli isolani chiamano sos ’Anzos (ossia i bagni). L’affioramento interessa la piana, detta di San Saturnino per la presenza di una solitaria chiesetta medievale, nella località nota in epoca romana come Aquae Lesitanae.
Nel centro della Sardegna sorgono le moderne strutture termali – inserite nella struttura Terme Aurora – circondate da un parco con due piscine termali, parco giochi bimbi e campo da tennis, e dotate di un albergo 3 stelle superior, fornito di tutti i comfort. I reparti di cura sono situati in ogni piano dell’albergo e si avvalgono di un medico di medicina generale, due otorinolaringoiatri, un reumatologo e fisioterapisti.

L’acqua.
Aurora. 41 °C solfureo-salso-bromo- iodica.
Le indicazioni terapeutiche.
Patologie della pelle, dell’apparato locomotore, dell’apparato respiratorio.
Le cure termali.
Aerosol, docce nasali micronizzate, humage, inalazioni, insufflazioni endotimpaniche, irrigazioni nasali, politzer crenoterapico, ventilazioni polmonari, balneofangoterapia, idromassaggi, bagni e docce terapeutici, piscina termale, fanghi.
Altri trattamenti.
Acquaticità, chinesiterapia, cosmesi, fitness, massaggi, programmi antistress, terapie fisiche.

IL TEMPO LIBERO
Fra artigianato e mondanità. La prima cosa che va sottolineata di Benetutti è la sua singolare centralità geografica, che va interpretata come equidistanza dalle principali località d’interesse turistico. Venti minuti d’auto verso ovest la separano da Nuoro, che propone il Parco letterario dedicato a Grazia Deledda; proseguendo si raggiunge Dorgali, con le sue botteghe di orafi, tessitori e ceramisti, e poco più in là, ecco Cala Gonone, una delle spiagge più celebrate dell’isola. In un’ora, andando a est e attraversando le bellissime campagne del Logudoro, si giunge a Sassari e da qui alle spiagge di Stintino e ad Alghero; inutile dire di quello che queste località riservano in fatto di natura. Non è detto, comunque, che ci si debba spingere tanto in là per passare una giornata diversa: basta andare a Nule, celebre per i tappeti lavorati su telai arcaici, nei tradizionali disegni a fiamma ma anche in chiave moderna; a Pattada, dove tiene banco la coltelleria; a Ozieri, cittadina doppiamente singolare, per la natura scoscesa del luogo e la fisionomia ottocentesca dell’abitato; a Ottana, il paese delle maschere; infine a Fonni, il comune più alto dell’isola, alle soglie del selvaggio Gennargentu.

CONVENZIONE

CURE BAMBINI

No

COMUNE

PROVINCIA

Sassari

INDIRIZZO

07010 Terme Aurora SS, Italy