Terme di Torre Canne (BR)
Ci troviamo in Puglia, a Fasano, a pochi passi dalle splendide città bianche della Valle D’Itria (Locorotondo, Ostuni e Martina Franca a circa 25 km). I soggiorni permettono di godere di paesaggi di indiscutibile bellezza, tra mare e campagna: a 30 km i trulli di Alberobello; a 40 km le Grotte di Castellaneta e Putignano. A soli 15 km lo Zoo Safari di Fasano. Contiguo allo stabilimento termale, il Granserena, Hotel  a 4 stelle direttamente su un ampia spiaggia del Mare Adriatico.

Le terme
La conoscenza delle virtù terapeutiche delle acque di Torre Canne risale ad oltre un secolo fa. Alle Terme di Torre Canne ci sono 11 polle provenienti da corsi d’acqua sotterranei e due di queste sono state particolarmente studiate dal lato fisico-chimico e terapeutico: la polla numero 11 denominata Torricella e quella numero 3 denominata Antesana. Alle fonti sono state riconosciute importanti proprietà per la cura della salute ed il benessere dell’organismo e su di esse si fonda l’efficacia dei trattamenti erogati dalle Terme di Torre Canne. 
Negli ultimi vent’anni sono state realizzate numerose strutture per la riabilitazione (centri per le cefalee, la riabilitazione delle sindromi vertiginose, la prevenzione dell’osteoporosi e della debilità muscolare nell’anziano) e per le cure estetiche, con un centro benessere che propone una vasta gamma di programmi specifici (anticellulite, antiedema, relax, trattamenti specifici per uomo, antiacne, antivarici, tonificante, bellezza). Il parco delle terme è situato a ridosso della spiaggia e dispone di un grande albergo annesso ai reparti di cura, con piscina, campi da tennis, animazione, discoteca, servizi e attrezzature che caratterizzano un villaggio vacanze.

Il Granserena Hotel
320 camere con tutti i comfort, affianca ai trattamenti termali delle Terme di Torre Canne una vasta gamma di spazi, attrezzature e servizi: animazione e spettacoli per tutti, spiaggia privata e attrezzata, grande piscina in zona spiaggia con acquascivoli e idromassaggio, ampia piscina per il nuoto , campi da tennis e paddle tennis,  campo da calcetto, campi da bocce, tiro con l’arco, area fitness con spinning, e macchine isotoniche, sale ristorante, bar, parco bimbi con giochi giganti, dancing, auditorium teatro, galleria commerciale, cucina-baby, sale riunioni e TV con schermo gigante, chiesetta interna, parcheggi a pagamento. A pochi chilometri dall'albergo delle terme il campo a 18 buche “S.Domenico Golf”.

Le acque
• Antesana 18 °C cloruro-solfatosodica lievemente bromurata.
• Torricella  18 °C cloruro-solfatosodica lievemente bromurata.
Le acque delle sorgenti Antesana e Torricella sono acque fredde e per la maggiore concentrazione dei sali in esse disciolte sono definite “Acque minerali Cloruro - Solfato - Sodiche, lievemente bromurate” (Salso-Solfato-Bromica secondo Marotta e Sica). 
Per le loro caratteristiche chimiche e chimico-fisiche possiedono azione antinfiammatoria, decontratturante, immunostimolante, mucolitica, decongestionante, eutrofica, cheratoplastica, riattivante i metabolismi e rilassante.

Fanghi
Nel canale di scarico e nei laghetti originati dalle sorgenti si trova un deposito di fango formato da millenni, che grazie alla maturazione nelle acque termali ha validissime proprietà terapeutiche. Si tratta quindi di fango naturale composto principalmente da silicato di calcio allumina e ferro con piccole quantità di magnesio, iodio e tracce di fosfati, mescolato con detriti organici. I fanghi delle Terme di Torre Canne sono quindi “paste naturali” composte da granuli d’argilla, materiale organico e acqua termale, che subiscono un lunghissimo e lentissimo processo di “maturazione” all’interno di un laghetto anch’esso naturale, ove sboccano le polle d’acqua sorgiva termale. I clienti abituali delle Terme ottengono un miglioramento del proprio benessere generale che si protrae per lunghi periodi e nei mesi invernali. L’acqua, utilizzata con le metodiche previste dalle cure termali, provoca nei diversi organi effetti molto positivi, riequilibrando diverse funzioni dell’organismo umano e non ha alcun effetto collaterale. Pertanto si riduce il ricorso a visite specialistiche ed all'uso dei farmaci.

Le indicazioni terapeutiche 
Patologie circolatorie, dell’apparato locomotore, dell’apparato respiratorio, ginecologiche.

Le cure termali
Malattie delle vie respiratorie e dell’orecchio: aerosol, irrigazioni nasali, docce micronizzate, insufflazioni tubo timpaniche, politzer crenoterapico.
Malattie reumatiche e ortopediche: fangobaolneoterapia, balneoterapia.
Malattie vascolari: camminatoio.

Altri trattamenti
Fisioterapia e Riabilitazione: Massaggi fisioterapici, massaggi linfodrenanti, kinesiterapia, idrokinesiterapia, trattamenti strumentali

Il tempo libero
Ostuni, una bianca casba

Un intrico urbano che ricorda una casba araba: questa è Ostuni, simile a un bianco bastione che si annuncia da lontano nella campagna disseminata di olivi. Si vuole far derivare il suo nome dal greco astu neon, città nuova; passata ai Romani, saccheggiata dagli ostrogoti di Totila, dai Longobardi e dai saraceni, rifugio di monaci basiliani provenienti dalla Siria e dall’Egitto, prosperò sotto normanni, angioini e aragonesi.
La città si dispone intorno alla cattedrale tardogotica, una delle più ammirate di Puglia; nei dintorni, il santuario di S. Oronzo, del XVII secolo, con una cripta basiliana sotto il presbiterio, e la chiesetta rupestre di S. Biagio in Rialbo, scavata nella roccia e affrescata secondo i modi basiliani, ogni anno, il 3 febbraio, meta di pellegrinaggio.

I trulli della Murgia e le grotte di Castellana
In greco medievale il termine trullo significa cupola, ma si tratta di false cupole, realizzate sovrapponendo le pietre (chiancarelle) in cerchi concentrici sporgenti all’interno, come nelle tholos di Micene. Nell’altopiano della Murgia si trovano i trulli più antichi di cui oggi resti traccia; particolarmente suggestivi, come è noto, sono quelli di Alberobello. Risalenti al XV secolo, dal 1996 sono considerati Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco. La pietra dei trulli annuncia e conduce alla roccia che, erosa dai fiumi sotterranei, si è trasformata, nel corso di un tempo infinito, in uno dei complessi speleologici carsici più spettacolari del territorio italiano: le grotte di Castellana. Esplorate a fine ‘700, furono aperte al pubblico nel 1938, dopo la visita dello speleologo Franco Anelli. Il viaggio inizia scendendo la Grave, un’ampia voragine a cielo aperto profonda 60 metri; si procede in una serie di cavità tra loro collegate, alte fino a 40 metri e disposte per circa 3 km, al cui termine si trova la cristallina grotta Bianca.

L’incredibile astuzia della fragilità
La tecnica di costruzione dei trulli è millenaria. A causa della fragilità delle strutture, però, non è rimasto di queste costruzioni alcun esemplare antecedente il XV secolo. La meraviglia di Alberobello, che ancora oggi possiamo ammirare, è dovuta proprio alla facilità con cui i trulli – edificati a secco, senza l’impiego di malta – potevano essere abbattuti. Nel XVI secolo, infatti, i conti di Conversano, feudatari della zona, autorizzarono i contadini a dare vita a un nuovo centro abitato, a patto che le case venissero edificate a secco, in modo da essere rapidamente distrutte in caso di ispezione regia. Tutto questo perché la nascita di un agglomerato urbano comportava il pagamento di una tassa; con i trulli, insomma, i signori locali avevano maggiori opportunità di evitare un salasso finanziario.

CONVENZIONE

SSN

CURE BAMBINI

SI

TRATTAMENTI

  • (ciclo di 12 fanghi e 12 bagni terapeutici) fanghi + bagni terapeutici
  • (ciclo di 12 bagni) Bagni per malattie artroreumatiche
  • (ciclo di 12 fanghi e 12 bagni o docce) Fanghi + bagni o docce di annettamento
  • Cure inalatorie: (inalazioni, nebulizzazioni, aerosol, humage) ciclo di 24 prestazioni
  • Ciclo di cura per la sordità rinogena (visita specialistica, esame audiometrico, esame impedenziometrico, 12 insufflazioni endotimpaniche o 12 politzer crenoterapici, 12 aerosol)

COMUNE

Fasano

PROVINCIA

Provincia di Brindisi

INDIRIZZO

Via Appia Antica, 2 72016, 72016 Torre Canne BR, Italia